Orchestre Symphonique de Montréal

Tenor, orchestra share the limelight

Arthur Kaptainis The Gazette - 13 febbraio 2012

"[…] l'apprezzamento è stato ampio e genuino per i ballabili della Gioconda di Ponchielli, eseguiti con brio e colori luminosi (e una magica arpa) sotto la bacchetta di Carlo Rizzari, che ha lavorato con Kent Nagano nei suoi progetti sul belcanto. […] Questo direttore italiano ha inoltre condotto Pini di Roma di Respighi ad una conclusione opportunamente grandiosa, con le buccine nei palchetti".

 

OSM Cette fois, c'est plus de 100$!

Claude Gingras La Presse - 13 febbraio 2012 

"Piccolo, ma molto energico, il M° Rizzari ha ottenuto dall'OSM un'esecuzione a volte tonante, ma splendidamente sottile dei due celebri poemi sinfonici di Respighi, Fontane di Roma in apertura e Pini di Roma in conclusione, e magnifiche letture delle diverse pagine operistiche, fra le altre La danza delle ore dalla Gioconda di Ponchielli, che raramente ho ascoltato in esecuzioni tanto dettagliate quanto irresistibili."

 

Le cruel destin du funambule

Christophe Huss Le Devoir - 13 febbraio 2012 

"Il ritorno a Montréal di Carlo Rizzari […] si è risolto con un bilancio positivo: orchestra buona in Manon Lescaut e La traviata, molto corretta in Fontane di Roma, irresistibile ne La danza delle ore e Pini di Roma [...]."

 

Bel Canto "Greatest Hits" Program Thrills Audiences 

The second in a series of reports from Festival Bel Canto 2008 by Paul E. Robinson 
Recensione on line - 17/08/2008 

[…] Santa Cecilia Academy's Maestro Carlo Rizzari Shares Podium With Nagano Kent Nagano, the OSM's music director, shared the podium with the young Italian conductor Carlo Rizzari. This was another example of the festival's collaboration between the OSM and the Santa Cecilia Academy in Rome. Rizzari is the assistant conductor of the Orchestra of the Accademia Nazionale di Santa Cecilia, a distinguished and wholly professional ensemble connected with the Academy. Rizzari proved to be highly competent if a little flamboyant in his gestures especially as compared to the austere Nagano.
[…]

Media